GaspareScimò

Amo Alessandra, i miei figli e scrivere. Il resto mi serve solo a far meglio queste tre cose.

In questi giorni, a Palermo, il tempo non è niente male, quindi ne approfitto per far stare i miei figli all’aria aperta. – Dove volete andare bambini? – faccio la domanda di rito, ma conosco già la risposta. – A San Lorenzo, papà – dicono in coro. E a me sta bene, loro fanno merenda, …

Continua a leggere

Me ne stavo col culo poggiato sul bagagliaio dell’auto, in uno di quei momenti vuoti che solo una sigaretta sa riempire di significato. Poggiai la mano sul fianco e dopo aver tastato la forma rettangolare del pacchetto, ho aperto la tasca del giubbotto e l’ho tirato fuori. Sul fronte c’era stampato un pezzo di polmone …

Continua a leggere

Pochi minuti fa, prima di accompagnarli a scuola… Moreno: Papà, vai a lavoro? Io: Sì. Anzi, voi che siete tipi tosti, ditemi una bella frase che posso dire al mio capo per fare bella figura. Havana: Papà, tu ci vai, lo guardi negli occhi e gli dici “Ciao collega”. Moreno: Ma capo è maschio, quindi …

Continua a leggere