GaspareScimò

Amo Alessandra, i miei figli e scrivere. Il resto mi serve solo a far meglio queste tre cose.

Nel 1999, un anno dopo il congedo, decisi di spendere, tutti insieme, i soldi che avevo messo da parte con la mia paga da ufficiale. Sarei partito per una lunga vacanza.

“Ma che ci devi andare a fare a Cuba per tutto sto tempo?” mia madre me lo chiedeva più volte al giorno ed io non sapevo cosa rispondere.
Dopo un po’, passava alla domanda successiva: “E se ti succede qualcosa?”.
E anche a questa domanda non sapevo cosa rispondere. Non sapevo proprio cosa dirle. Alla fine, quando si arrendeva sbuffava: “Fai come vuoi”, ma lo diceva come se mi stesse mandando a quel paese…che non era Cuba.
L’indomani, ricominciava da capo.
Era preoccupata, e anche papà lo era, solo che lui, come al solito, stava zitto. Avevo vent’anni e credevo di essere un uomo, per loro, invece, ero ancora un bimbo.
Se gli avessi detto che avrei partecipato ad una spedizione su Marte l’avrebbero vissuta con la stessa apprensione. Per loro, che non erano mai stati fuori dall’Italia, Cuba o Marte era lo stesso. Inoltre, una volta preso l’aereo, non avremmo avuto modo per tenerci in contatto: Internet non c’era, gli SMS non c’erano e le chiamate internazionali costavano un occhio dalla testa. Insomma, zero comunicazione, come se fossi davvero sul pianeta rosso. Malgrado non sapessi rispondere alle domande di mamma, credo che fosse proprio quello il motivo per cui avevo scelto di partire: volevo staccarmi da tutto e da tutti. Avventurarmi in un mondo sconosciuto. Sì perché di Cuba non sapevo nulla. Non ne conoscevo la storia, la musica, i balli. Non sapevo nulla della Rivoluzione, di Fidel Castro e di Che Guevara. Pochi giorni prima, avevo visto un servizio in televisione e mi parve un paradiso terrestre: questo mi bastò. L’indomani andai in un’agenzia di viaggi e comprai il biglietto. Due giorni dopo partii.

Malecon. La Havana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: